ENERGIA TERMICA - HEVATECH

HEVATECH è una società di ricerca e sviluppo di soluzioni energetiche innovative
e sostenibili basati sull’ accumulo di calore.

L'accumulo di energia è una sfida maggiore negli scenari energetici futuri. Per adattare l'offerta alla domanda, lo stoccaggio è un passo essenziale di ottimizzazione delle risorse a livello centrale o locale. Lo stoccaggio è essenziale anche per accompagnare la crescita delle energie rinnovabili il cui principale difetto è la discontinuità.

 

Visita il sito dell'azienda HEVATECH

  • Sviluppa una soluzione di conservazione dell'energia termica basata sulla termodinamica, cioè la capacità di alcuni prodotti di "stoccare il calore" nel corso di una trasformazione chimica, quindi restituirlo durante una trasformazione inversa.

  • Sviluppa una gamma di prodotti e soluzioni tecnologiche associate, per selezionare una temperatura di restituzione in una vasta gamma da 40 ° C a 450 ° C. Questo apre un vasto campo di applicazioni che va dal riscaldamento domestico all’alimentazione di turbo alternatori per la produzione di energia elettrica. I prodotti selezionati sono prodotti sicuri e non dannosi per l'ambiente.

Tecnologia Hevatech

Per convertire il calore in energia elettrica, HEVATECH propone una soluzione innovativa ed economicamente competitiva con il suo processo TURBOSOL, attualmente con una gamma di potenza da 20 a 100 kWe, che presto sarà aumentata a 500 kWe.

HEVATECH si rivolge agli inceneritori di rifiuti e ai mercati delle biomasse, all'industria e ai grandi generatori. Si concentra sull'Europa e sui paesi con alti prezzi dell'elettricità.

Nel 2020, il mercato europeo delle tecnologie di recupero del calore residuo nella stessa gamma di potenza rappresenterà oltre 4 miliardi di euro.

Inceneritori di rifiuti:

  • Il mercato europeo dell'incenerimento dei rifiuti è in crescita (138 milioni di tonnellate nel 2012, fino a 169 milioni entro il 2023 secondo Eurostat). Uno dei modi per recuperare energia è la produzione di elettricità, che probabilmente rappresenterà l'84% delle quote di mercato nel 2023.

Inceneritori di biomassa e cogenerazione:

  • Il mercato potenziale per le tecnologie di recupero del calore copre l'Europa e i territori francesi d'oltremare per il mercato delle biomasse, e solo l'Europa per la cogenerazione. Nuove installazioni e sostituzioni sono state considerate in questi due segmenti.
    Il mercato totale della biomassa raggiungibile dovrebbe passare da 1,3 GW nel 2010 a 2,8 GW nel 2023, con la cogenerazione passando da 2,9 GW nel 2010 a 8,8 GW nel 2023

Industria:

  • In Europa, il calore di scarto dell'industria è destinato a salire da 3 GW nel 2015 a oltre 3,9 GW nel 2023. Questo riguarda solo le applicazioni industriali con meno di 5 MW. Queste fonti di calore rappresentano circa il 2,5% delle risorse nel 2005 e potrebbero raggiungere il 7% entro il 2023.

Generatori e motori:

  • Il mercato dei generatori comprende generatori diesel (la maggior parte delle apparecchiature in Europa), generatori che funzionano con gas / gas naturale e altri combustibili (carburanti pesanti, biocarburanti e misti). HEVATECH si rivolge esclusivamente alle apparecchiature che operano in modo continuo con una gamma di potenza inferiore a 5 MW, che nel 2012 rappresentava 5,5 GW di capacità installata e dovrebbero raggiungere 10,8 GW nel 2023 solo in Europa.

HEVATECH
Società di ricerca e sviluppo di soluzioni energetiche innovative e sostenibili basati sull’ accumulo di calore.

Download

Obiettivi di Mercato

Gli industriali hanno da un lato un obiettivo economico di ottimizzazione energetica; d'altra parte sono confrontati alle questioni fiscali e ambientali, in particolare le emissioni di CO2.
Tre aree principali:

Recupero e bonifica

Bilancio energetico

Stoccaggio

IMG.1 Tecnologia Hevatech

IMG.2 Tecnologie a confronto

Tecnologia TURBOSOL

La tecnologia TURBOSOL si basa su una combinazione di 3 concetti:

  • Il calore di scarto viene catturato da due fluidi: un fluido termovettore (olio) e un fluido termodinamico (acqua / vapore).
  • Un acceleratore a due fasi innesca una forte accelerazione del mix durante un'espansione quasi isotermica.
  • Viene impiegata una turbina a impulsi di tipo Pelton, rinomata per la sua robustezza e alte prestazioni.

Il suo facile utilizzo e robustezza conferiscono alla tecnologia TURBOSOL un netto vantaggio economico rispetto ai suoi concorrenti:

  • Un ritorno sull'investimento a 4 anni, due volte più veloce delle soluzioni ORC in competizione diretta.
  • Il costo target chiavi in mano per la tecnologia TURBOSOL è pari a € 3-3,5 per kWe installati a seconda delle condizioni (scambiatori, alimentazione, ambiente, fonte fredda, ecc.) Per la produzione di massa a partire dal 2020.
  • Una macchina semplice, robusta e silenziosa, facile da installare e utilizzare (dimensioni ridotte, bassa velocità di rotazione di 1.500 giri / min.)
  • Funzionamento a bassissima pressione (turbina 1 bar, circuiti a 10 bar)
  • Recupero di calore "libero" in un ampio intervallo di temperature (dalla temperatura del fumo> 300 ° C, fino a 100 ° C)
  • Sicurezza, rispetto per l'ambiente (nessuna pressione, nessun fluido organico)
  • Modulare (diversi getti sulla stessa turbina) e standardizzata
  • Potenziale scarico termico fino a 100 ° C, che consente di implementare la tecnologia in un "contesto caldo" o di recupero per la produzione associata calda o fredda.
  • Nessuna modifica alla classificazione ambientale delle strutture (ICPE) (confermata dal Dipartimento regionale dell'ambiente, della pianificazione e dell'edilizia abitativa)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER per rimanere sempre aggiornato su News e Eventi

top